vivi abano terme

Famosa sin dall’antichità, Abano Terme (PD) è il più famoso tra i 15 comuni dei Colli Euganei, grazie alle proprietà delle sue acque termali

le terme preferite
dagli antichi romani

La vocazione termale di Abano Terme conta oltre 2000 anni di storia. Già nel primo secolo d.C gli antichi romani veneravano le immense proprietà termali di Abano, dedicando alla città un luogo di culto e di venerazione per le acque termali, proprio sul piccolo colle del Montirone. Ancora oggi, infatti, si possono ammirare in questo luogo le antiche vasche termali di pietra dove un tempo sgorgava sorgiva la nostra acqua a circa 80°C. Il nome della città di Abano terme deriva proprio dal Dio Aponus, che in epoca romana veniva identificato come protettore delle acque termali.

Consigliatissima, durante la vostra visita ad Abano Terme, una visita al Parco del Montirone e alla Pinacoteca civica.

ingresso del Montirone ad Abano Terme
Statua Pietro d'Abano Terme
Centro Pedonale di Abano Terme

PASSEGGIA NEL CENTRO
DI ABANO TERME

Per essere una città di soli 20.000 abitanti, Abano Terme ha un centro pedonale davvero esteso, ricco di storia e di cultura. La zona pedonale, oltre a cocktail bar e negozi di ogni tipo, nasconde tra scorci e parchi anche molti monumenti. Andate alla ricerca della statua di Pietro d'Abano, illustre filosofo e medico che curò niente meno che il poeta Francesco Petrarca, facendogli conoscere le proprietà delle terme durante il trattamento della gotta, o fermatevi ad ammirare la targa commemorativa all'Hotel Trieste e Victoria, dove soggiornò Armando Diaz prima di firmare, nella vicina Villa Giusti, l'armistizio della prima guerra mondiale.

santuario
di monteortone

Uno dei luoghi di culto più famosi di Abano Terme, risalente al XV secolo. Eretta in seguito al miracolo dell'apparizione della Madonna, che curò Pietro Falco dalle sue ferite tramite l'immersione nelle acque di una fonte vicina (chissà quale fonte eh?) diventa nel corso degli anni meta sempre più ambita tra i pellegrini. Oggi l'antico santuario è conservato nell'abside del santuario, che oggi si presenta come un'imponente chiesa a tre navate absidali, a croce latina, con una facciata tripartita in cui spicca un grande portale barocco in pietra bianca, opera di Matteo Allio. Al suo interno troviamo tele del '500 e del '600, di Palma il Giovane e di Giovanni Battista Bissoni.

Santuario della Madonna della Salute di Monteortone, ad Abano Terme

monastero
di san daniele

Il Monastero di San Daniele di Abano Terme è una delle più antiche chiese della regione Veneto. Il primo edificio della chiesa risale al XI secolo, grazie alla famiglia "Signori di Montagnon", che affidarono poi il luogo di culto ai monaci benedettini di Praglia. Il monastero è diventato uno dei luoghi più famosi della zona grazie alla sua ricca storia e alle sue bellezze naturali. All'interno ci sono alcuni preziosi affreschi e dipinti che datano al XVI secolo. Al giorno d'oggi questo antico edificio è ancora un luogo di culto e di preghiera, ma anche una meta turistica molto apprezzata per la sua atmosfera di pace e tranquillità.